canibastardi.it

Acquarello

andrea.pucci 29 maggio 2013 Infiniti Nessun commento
acquarello

Infiniti…

Possono esserlo attimi, emozioni, sguardi, piccole schegge del pensiero…tutto può essere infinito!

In quel particolare giorno però lo fu il cielo, e chi si mescolò con esso.

Erano in collina al rientro prima di esser dentro l’auto che li avrebbe riportati a casa, il vento li sferzava e la visuale ampia permetteva di osservare ogni mutamento nell’ampio spazio di cielo che si offriva ai lori occhi.

Nubi d’ogni varietà di forma, sfumatura di colore: dal nero al bianco , dal bianco al cinerino; si mischiavano.

Il sole era dietro di loro all’imbrunire, sfidava la burrasca che già più la scrosciava vorticosa , quasi estiva.

Entrambi ne furono rapiti , assaliti senza difese da quello spettacolo che solo occhi che vogliono vedere vedono. Fu il silenzio.

Si aprì un varco tra una nube dal profilo di un lupo, perfettamente circolare…il sole rinvigorì e lambì allora quelle rose , quei frutti in quel giardino proprio sotto i loro occhi.

Erano quasi dipinte come acquarelli … tutto intorno lo era…

Chiusero gli occhi e l’unico tremolio era quello del vento e la mente fu sgombra e le membra leggere e loro furono insieme.

Fu un breve lasso di tempo ma davvero essendosi mischiati in quel quadro naturale a cielo aperto , tutto ciò fu infinito senza spazio e irrazionale.

Salirono in macchina e di li a pochi giorni tutto sarebbe stato…finito.

Like this Article? Share it!

About The Author

Leave A Response