canibastardi.it

All posts by paolo.vincenti

red_riding_hood_black_diamond_by_toolkitten-d5tb9ts[1]

Nella pancia del mostro

  -“ “Cappuccetto Rosso? Ma non muore mica…”…” - “Nel modo in cui lo giochiamo noi, muore eccome.” (Mercoledì Addams, in un qualche episodio della Famiglia Addams) È risaputo: Cappuccetto Rosso non è stato scritto dai fratelli Grimm. E nemmeno da [...]

settembre 30, 2015 Cappuccetto Rosso, Fiaba, Letteratura, Storytelling
slash

Barra a dritta – Apologia dello slash

1) Immagino sappiate già dell’esistenza di un sottogenere letterario denominato slash. È un sottogenere bastardo, nato dall’accoppiamento di altri due sottogeneri, la fan fiction e il racconto pornoerotico. In pratica, si prendono due popolari personaggi di una serie TV o [...]

maggio 4, 2015 Apologie, Letteratura, Musica
Una fuga di alberi nel Padule di Fucecchio.

Acquitrini condivisi – Apologia della palude

C’è il buon gusto, c’è il cattivo gusto. Poi ci sono le cose brutte, strane o repellenti, che però ti piacciono. Così, senza che tu possa darne una ragione. Una sorta di feticismo verso luoghi, situazioni e oggetti che gli [...]

novembre 18, 2014 Apologie
banner-sito-tiramarino

Kit di sopravvivenza n. 3 – A tu per tu con l’infinito

  Nei giochi cosiddetti “finiti” c’è un vincitore e, soprattutto, c’è una conclusione: la vittoria è lo scopo del gioco. In un “gioco infinito” non ci sono vincitori né vinti, e non c’è una fine: l’obiettivo è continuare a giocare. [...]

novembre 18, 2013 Infiniti, Kit di sopravvivenza
Tutto l’infinito in un libro

Tutto l’infinito in un libro

  Nella Qabbalah, la mistica esoterica di cui Abraham Abulafia fu uno dei grandi esponenti (magari qualcuno ne rammenterà il profilo nella parte iniziale de Il pendolo di Foucault), le lettere dell’alfabeto ebraico e le parole della Torah hanno un’importanza [...]

maggio 21, 2013 Infiniti