canibastardi.it

Kit di sopravvivenza n. 1

lorenzo.mei 9 ottobre 2013 Kit di sopravvivenza Nessun commento

E’ dura. La vita prova con tutti i mezzi a piegarci, a spingerci alla resa,  a fracassarci le gonadi con il susseguirsi di giorni lavorativi scanditi da una liturgia burocratica che stancherebbe un agente della Stasi addetto allo scollamento buste, tipo quello de “Le vite degli altri”*. In qualche modo dobbiamo sopravvivere: c’è sempre la speranza che Tom Waits prima o poi torni in tour in Italia, e dovremo farci trovare vivi e vigili di fronte a questa evenienza. L’unica soluzione è predisporre un kit essenziale che ci aiuti a tirare avanti fino all’agognato evento: una scatoletta di piombo da custodire gelosamente e aprire ogni volta che le gonadi danno pericolose avvisaglie pre-esplosive.

Biglietti - Virginiana Miller in concerto, Tender, Firenze, 1 novembre. Da poco è uscito il loro “Venga il regno”, un bel disco di rock italiano come ne escono pochi ogni lustro. Simone Lenzi è sempre più abile nel comporre i puzzle di testi in cui l’ironia e l’empatia si incastrano, dimostrando una preziosa capacità di comprendere le debolezze, ma anche la grandezza, di cui gli “uomini umani” sono capaci. La musica è matura, ha un sound pieno e accessibile a tutti. Il tour è cominciato a inizio ottobre, e passerà da Firenze il giorno dei santi. E’ curioso che una delle canzoni più belle del disco giochi s’intitoli “Tutti i santi giorni”.

Libri - David Foster Wallace, “Una cosa divertente che non farò mai più”, Mininum Fax, 1998. Che abbiate o meno già fatto l’esperienza di una crociera, questo esilarante reportage di sette giorni ai Caraibi sopra una torta nuziale galleggiante vi costringerà a ridere sguaiatamente, a sondare il resto della bibliografia di Foster Wallace, e a interrogarvi sul come si spiega la sua vicenda umana, vista la dose, apparentemente salvifica, di ironia di cui era dotato. Incidentalmente la lettura vi spingerà anche a disdire la vostra settimana ai Caraibi, ma declino ogni responsabilità per le eventuali perdite economiche causate a compagnie di navigazioni e a tour operator con questo consiglio.

Dischi - Alessandro Fiori, “Cascata”, Wings, “Wings over America”. Due album molto diversi fra loro: quello minimalista di Fiori esce in 300 copie di vinile (quindi si potrà inserire al massimo in 300 kit) e conferma che Alessandro è uno degli autori più interessanti e originali tra quelli che cantano in giro per l’Italia. Alla centesima volta in cui canticchierete l’ossessivo refrain de “Il suono del cratere centrale” mi darete ragione. Il discone live del gruppo di Paul Mc Cartney (ok, l’ALTRO gruppo di Paul) me lo ha messo in mente la visione cinematografica, in una sala quasi vuota (poveri voi che non c’eravate), del film “Rockshow”. che raccontava il tour degli Wings del 1975-76. L’unica delusione è che non sono tornati fuori per il bis dopo i titoli di coda.

Dvd – “Django Unchained”, di Quentin Tarantino. E’ la storia western di un ex dentista cacciatore di taglie e di uno schiavo liberato che diventa il suo assistente e che cerca la moglie, anche lei schiava al servizio di un ricchissimo, spietatissimo e (dicono le più infomate) bellissimo coltivatore di cotone. Come in ogni Tarantino che si rispetti c’è un garrulo florilegio di teste che esplodono, di sangue che irrora le pareti (e le piante di cotone, nell’inquadratura simbolicamente più forte), un trio di attori fenomenale (Jamie Fox, Christoph Waltz e Leo Di Caprio) e un cameo del regista nel ruolo del più stupido di tutti.

*Se non aveste visto il film “Le vite degli altri” siete pregati di aggiungerlo al kit.

                                                                                                                       Lorenzo Mei

Like this Article? Share it!

About The Author

Leave A Response